Da Sottoguda a Caviola (E – EE)
5 settembre 2021 – ore 7,00

Gruppo a): Sottoguda-Area Pic nic (m 1372) - sentt. 1688 e 687 – Forzela de Franzei (m 2009) - Lago Negher (m 2205) - Forc. Negher (m 2286) – Baita Colmont  (m 1854) – Feder (m 1252) (ore 5/6 ca. - EE)
Gruppo b): Feder (m 1252) – Rif. Lagazzon (m 1356) - Baita Colmont (m 1854) e ritorno con Gr.a) (ore 4 ca. - E)
Coord.:Rossi P. – Silvestri R. (015)

Lach dei Negher o (Lech dei Giai)

Un meraviglioso lago alpino nel cuore del Gruppo della Marmolada

Questo bellissimo specchio d’acqua ha origine naturale ed è rinomato, oltre che per il panorama, anche per i suoi cromatismi: il Lach dei Negher (o Lech dei Giai) è infatti tinto di una gamma di colori che va dal verde smeraldo al blu scuro, tinte che ben si sposano con il paesaggio circostante, in tutte le stagioni.
Meravigliosamente incastonato tra Mont Alto di Auta, la Crepa Rossa e la Cima Orientale d’Auta, il Lach dei Negher (Lech dei Giai) si trova in un contesto dolomitico spettacolare, che offre una vista completa su alcune delle cime più famose delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO: Pelmo, Civetta, Antelao, Tofane, Marmolada, Pale di San MArtino, Dolomiti Agordine tra le altre. Un vero gioiello naturale dolomitico tutto da scoprire!

Percorso GRUPPO A

Raggiunta Sottoguda non entriamo in paese ma proseguiamo lungo la Statale 641, fatti quattro tornanti si incontra un parcheggio attrezzato a m 1372, dove ci lascerà la corriera. Attraverseremo la strada asfaltata per prendere l’imbocco di una forestale (sentiero n. 1688) che sale attraverso un bel bosco, ombroso, di abeti.
In poco più di un’ora arriveremo alla località Franzei (m 1734), ampio alpeggio con alcune case e dei fienili con un ruscello nel mezzo. Percorriamo quindi il fondo valle diretti alla Forcella dei Franzei (m 2009).
Aggirata la conca, senza scendere sul fondo, troveremo dei cartelli tra cui quello che indica il lago; uno scavalcamento a quota m 2200, un breve piano ed ecco il Lago dei Negher o dei Giai (m 2205) con le sue acque blu cobalto. Piccola sosta, durante la quale, se saremo fortunati, potremo ammirare un branco di stambecchi  che qui sono di casa. Finita la sosta prenderemo la traccia che dal lago sale alla Forcella Negher (m 2286), alla destra si staglia Cima d’Auta (si potrebbe raggiungere la cima – m 2424 - a/r un’ora e mezza).
Dalla forcella si scende verso Malga Col Mont (m 1854) e quindi verso Feder (m 1252) passando per il rifugio Lagazon (m 1356).
A Feder troveremo la corriera ad attenderci.
Tempo di percorrenza circa ore 6/6,30. – Dislivello in salita circa 900 m, in discesa circa 1050 m.

Percorso GRUPPO B

Da Sottoguda, dove la corriera lascerà il gruppo A, si andrà a Caviola/Feder (m 1252) e, quindi, per un facile sentiero, si arriverà al Rifugio Lagazon (m 1356); chi vorrà potrà proseguire verso Malga Col Mont (m 1854) (l'immagine è tratta dal sito itineraridimontagna.it), e, da questa, continuare ancora verso Forcella Negher, fino ad incontrare il Gruppo A. Quindi, tutti assieme, si ritorna a Feder.